Endas Disabilità e Tempo Libero

L’App. "Disabilità e tempo libero, costruita nel percorso operativo di un progetto, finanziato dal Ministero delle Politiche Sociali nell’ambito della Legge 383/2000 – anno finanziario 2016 " Disabilità ed Agricoltura Sociale" ha lo scopo primario di rendere maggiormente fruibile l'insieme di strutture che compongono il vasto patrimonio dell'offerta dell'agricoltura sociale in Italia.

Il progetto, conclusosi agli inzi del 2018, era rivolto ai diversamente abili e nello specifico alla loro difficoltà rispetto all'inserimento lavorativo o quantomeno ad esperienze professionalizzanti in ambito lavorativo. Ebbene dopo aver lavorato a lungo con tutti i volontari del progetto, si è ritenuto opportuno, per dare anche una continuità nel tempo, di elaborare un’applicazione, fruibile sia dai Pc che dagli smartphone, in grado di dare in tempo reale all’utenza tutta una serie di informazioni relative all’accessibilità delle strutture agricole.

Questa scelta, rispondente anche a criteri di opportunità sociale, ha richiesto un notevole dispendio di energie da parte dell’Endas; energie economiche e di tempo, fortunatamente quest’ultimo calcolato sui parametri dell’impegno volontario dei nostri associati. Si è per adesso lavorato sulle strutture  maggiormente frequentate dal punto di vista turistico, individuandone sia gli aspetti qualificanti che le criticità, impegnandoci, dal momento che nella sua architettura l’App. lo consente, di implementarla sempre di più nel corso del tempo, avendo come obiettivo primario l’accessibilità dei diversamente abili.

Si è ritenuto inoltre importante coinvolgere i destinatari del progetto su queste criticità, chiedendo a loro pareri e suggerimenti; è un modo questo di affrontare i problemi in modo non verticistico bensì partendo dai problemi reali, quelli cioè vissuti dai fruitori in prima persona.

"Disabilità e Tempo libero" è pertanto un prodotto condiviso e partecipato dai fruitori medesimi e come tanti altri prodotti innovativi, implementabile direttamente dall’utenza.