Convegno Nazionale - Terza Età: Sport, Cultura ed Aggregazione - 20/07/2013

 

LE.N.D.A.S. organizza un momento di approfondimento, riflessione e formazione sul mondo degli over65

L’E.N.D.A.S. (Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale), da anni impegnato nella tutela e nella promozione di iniziative verso le fasce di popolazione più esposte al rischio di esclusione sociale, invita la cittadinanza romana e non, a partecipare presso l’hotel Palatino a Roma, al convegno “Terza età: sport, culture ed aggregazione”. L’idea nasce da due ordini di considerazioni:  la prima è dettata dall’analisi dei risultati emersi dalle iniziative promosse  in questi ultimi anni dall’Endas, che hanno messo in luce come sia cresciuta, anche in zone “giovani” del nostro Paese,   la fetta di popolazione italiana over 65; la seconda considerazione invece è figlia delle linee guide dell’Unione Europea che ha proclamato il 2012 “Anno Europeo dell’Invecchiamento Attivo”. Si evince da questa breve premessa che le tematiche relative alla terza età suscitano interessi sia endogeni che esogeni al “sistema Italia”e che è quindi fondamentale  non solo aggiornare i vari operatori i quali,  a diversi livelli,  si dedicano al mondo degli anziani, ma anche educare e formare l’intera cittadinanza che convive ed interagisce ogni giorno sempre più con un numero sempre più folto di over 65. A tal proposito l’Endas  - che  fin dalla sua fondazione negli anni '50 , ha sempre dedicato molto tempo e risorse alla tutela degli anziani -  ha deciso,  in collaborazione con Zètema,  di coinvolgere i cittadini in un’iniziativa che ha quale suo obiettivo precipuo  arrivare laddove le istituzioni pubbliche  e private non riescono, ovvero in seno alle dinamiche generatrici  dell’immaginario collettivo, le quali determinano  la nostra personale idea dell’anziano. A tal proposito c’è da dire che sono ormai numerose e feconde le esperienze della nostra Associazione nel campo della Terza Età così come  è ormai cosa certa e acclarata che attraverso valide campagne di informazione,  possono essere poste  le basi per la prevenzione e   il contrasto al  disagio finalizzate alla tutela di questa delicata fascia d’età. In buona sostanza, lo scopo che si vuole raggiungere attraverso questa iniziativa è quello di informare, approfondire e formare i partecipanti negli ambiti di  “Sport, cultura ed aggregazione”, quali strumenti di contrasto ai fenomeni di disagio sociale presenti nella Terza età. In particolare il convegno andrà a toccare i seguenti punti ispiratori dell’iniziativa:

Sport della Terza età

Lo sport e l’attività motoria in generale, rappresentano sicuramente una tipologia di intervento universale, in quanto capaci  di travalicare tutte le barriere socio-contestuali;  in tal senso si discuterà  sulle acquisizioni di nozioni tecniche da parte degli operatori del settore concernenti i programmi di  attività motoria che gli anziani possono praticare. Si discuterà, altresì,  delle conoscenze che l’anziano “praticante sportivo” deve avere nel suo bagaglio culturale, elemento fondamentale per la giusta interiorizzazione dei valori che massimizzano i benefìci legati ad una corretta attività fisica.

Cultura: La concezione dell’essere anziano

Il termine “cultura”,  contestualizzato  nel presente convegno è finalizzato  ad approfondire e a rispondere al seguente interrogativo: “Qual'è il significato della parola vecchiaia?” Si discuterà di ciò in quanto è importante far introiettare  il concetto che un generico limite temporale,  non è un parametro assoluto per stabilire quando si è vecchi. Si parlerà quindi delle condizioni di vita attuali, oltremodo migliorate, che hanno allungato la vita e hanno, per effetto, moltiplicato i momenti di interazione nel corso del “quotidiano”,  con un conseguente cambiamento radicale delle abitudini e degli usi degli anziani.

Forme di Aggregazione e tempo libero anziani

L’approfondimento di questo tema del  convegno nasce soprattutto dal seguente elemento oggettivo:   per gli anziani il “tempo libero” supera di gran lunga il “tempo lavoro”.  A tal proposito, L’Endas ritiene che l’impegno operativo nel settore del tempo libero per gli anziani, debba essere sempre accompagnato da un corretto approfondimento delle tematiche ad esso collegate. In tal senso, si discuterà  sulla pratica dello sport sociale, sulla promozione del turismo sociale e sulla promozione di attività socio-culturali dedicate agli anziani. Saranno inoltre trattate le teorie sociologiche che studiano la determinazione dell’ingresso nella vecchiaia: queste ultime travalicano gli orientamenti canonici basati sugli eventi fisici e biologici (  innescate, a livello mentale, dalla previsione dell’avverarsi della morte), basandosi invece su importanti eventi sociali come il pensionamento.Tutti questi finora illustrati, saranno   quindi gli aspetti che verranno trattati al convegno, nel corso del quale, esperti del settore informeranno i partecipanti sul come affrontare nel modo più corretto le  numerose interazioni che riguardano  il mondo delle persone anziane, favorendo la spontaneità delle azioni nei loro confronti e abbattendo i pregiudizi e la disinformazione che imperversano nella concezione della Terza età.

Promozione Sociale